@contatti|sitemap| LOGIN|
News condominio

News condominio

Notizie utili per l'Amministratore di Condominio

dichiarazione Ici

Dichiarazione Ici, il 30 settembre scade il termine per la presentazione

Variazioni Ici entro fine settembre


La normativa dell'imposta comunale prevede che la scadenza della dichiarazione coincida con quella riferita alla dichiarazione dei redditi. In linea di principio, la denuncia va presentata se nel 2010 si sono verificati eventi che hanno modificato la situazione di possesso immobiliare del contribuente.

In realta, dal 2008 l'obbligo e stato soppresso per una buona parte dei trasferimenti immobiliari. In pratica, gli atti che hanno per oggetto immobili e che transitano per il canale notarile vengono acquisiti in via telematica dal Territorio attraverso il Mui (modello unico informatico). In questo modo, i dati e le notizie contenuti nei documenti vengono messi a disposizione dei comuni in tempo reale.

Per tale motivo, il contribuente, in queste ipotesi, viene esonerato dall'obbligo di presentazione della dichiarazione. Le istruzioni ministeriali alla compilazione della denunzia elencano le ipotesi in cui l'adempimento resta dovuto.


L'acquisto della casa di abitazione principale, esente da Ici, per espressa indicazione delle istruzioni, non richiede la dichiarazione. Se dunque il contribuente nel 2010 ha acquistato, per esempio, nel settembre la propria abitazione principale, passando da un immobile in affitto a quello in proprieta, lo stesso non deve fare alcunché. Questo perché, di regola, il comune e a conoscenza delle condizioni di esenzione per mezzo dell'incrocio con i dati dell'anagrafe.

 

Il discorso cambia laddove il contribuente intenda far valere l'esenzione nell'immobile di dimora abituale, diverso da quello di residenza. Si pensi al soggetto che risiede, ad esempio, a Ferrara ma lavora e dimora a Pescara. In questo caso, l'esenzione riferita all'immobile di Pescara deve essere comunicata all'ente impositore. Vanno invece di regola dichiarate le situazioni di immobili assimilati all'abitazione principale. L'ipotesi piu comune e la casa concessa in uso gratuito a familiari, prevista dal regolamento comunale vigente nel maggio 2008 (data di entrata in vigore dell'esenzione Ici). Se tale situazione si e verificata nel 2010, l'interessato dovra presentare la dichiarazione. Al riguardo, conviene comunque leggere con attenzione le condizioni poste dal regolamento comunale.

 

Fonte: Il Sole 24 Ore



News sul condominio

Leggi e Sentenze

Emergenza coronavirus: Decreto Cura Italia e Condominio

Il Dott. Francesco Pellicanò illustra le principali implicazioni del Decreto 17 Marzo 2017 per gli amministratori di condominio.

Eventi e Convegni

***Prossimi Appuntamenti

Cerca L'Amministratore di condominio

Seguici su Facebook