@contatti|sitemap| LOGIN|
News condominio

News condominio

Notizie utili per l'Amministratore di Condominio

PRIVACY IN CONDOMINIO

PROTEZIONE DATI PERSONALI RELATIVI AI CLIENTI AMMINISTRATI


La categoria degli amministratori condominiali non rientra tra quelle tassativamente stabilite dall'art. 37 del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Testo Unico in materia di trattamento dei dati personali) e pertanto la prevista trasmissione online non deve essere effettuata.
Non deve inoltre essere predisposto il Documento programmatico per la sicurezza (DPS) obbligatorio soltanto per chi tratta i cosiddetti dati sensibili e giudiziari cosi definiti dall'art. 4 del Testo Unico:
- dati sensibili, i dati personali idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale;
- dati giudiziari, i dati personali idonei a rivelare provvedimenti di cui all'articolo 3, comma 1, lettere da a) a o) e da r) a u), del D.P.R. 14 novembre 2002, n. 313, in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti, o la qualita di imputato o di indagato ai sensi degli articoli 60 e 61 del codice di procedura penale.
Particolare attenzione dovra essere riservata invece alle misure di sicurezza da adottare per la custodia dei dati trattati (articoli da 31 a 35 Allegato B - Disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza) considerato l'aggiornamento tecnologico indispensabile per la loro protezione.
Il Dott. Alessandro Caloprisco, funzionario dell'Ufficio del Garante ha confermato il parere del CSN con la seguente e-mail del 22/7/2004:
“in relazione al parere chiesto circa il comunicato predisposto dal Centro Studi Nazionale dell'ANACI, preme sottolineare che l'art. 37 del D.lgs. 196/2003 non contempla “categorie” di soggetti obbligate alla notificazione, ma solo trattamenti per cui sono esonerati dalla notificazione solo i titolari di trattamenti che non rientrano nei casi previsti dal citato articolo. Effettivamente sembra possa affermarsi che gli amministratori di condominio non effettuino tali tipi di trattamento.
Il documento programmatico per la sicurezza (che fa parte delle misure minime) e obbligatorio a condizione che ricorrano due requisiti: 1) trattamento di dati sensibili o giudiziari 2) che tale trattamento avvenga mediante strumenti elettronici”.


Relazione del Direttore del C.S.N.dell'A.N.A.C.I. - dic. 2004

News sul condominio

Leggi e Sentenze

Emergenza coronavirus: Decreto Cura Italia e Condominio

Il Dott. Francesco Pellicanò illustra le principali implicazioni del Decreto 17 Marzo 2017 per gli amministratori di condominio.

Eventi e Convegni

***Prossimi Appuntamenti

Cerca L'Amministratore di condominio

Seguici su Facebook