@contatti|sitemap| LOGIN|
Normativa condominio

Normativa condominio

La Normativa e il Condominio

approvazione tabelle millesimali

Le tabelle millesimali possono essere approvate a maggioranza

Per la giurisprudenza recente della Cassazione le tabelle millesimali possono essere approvate a maggioranza, anziché all'unanimità.


Per la giurisprudenza recente della Cassazione le tabelle millesimali possono essere approvate a maggioranza, anziché all'unanimità.

Ma questo orientamento sembra contrastare con l'articolo 69 delle disposizioni attuative del Codice civile, modificato dalla riforma del condominio (legge 220/2012): al comma 1 sembra porre una norma di sbarramento, precisando che le tabelle millesimali possono essere rettificate o modificate all'unanimità e, solo in alcuni casi, a maggioranza qualificata.

Ma andiamo con ordine.

Le Sezioni unite della Cassazione, con la sentenza 18477 del 2010, hanno chiarito che le tabelle millesimali servono solo a esprimere, in precisi termini aritmetici, un rapporto di valore già esistente tra i diritti dei vari condomini. La loro approvazione, quindi, non incide sulla consistenza dei diritti reali che spettano a ciascun condomino.

Piuttosto, è un atto di mera natura valutativa del patrimonio solo ai fini della distribuzione del carico delle spese condominiali e della misura del diritto di partecipazione alla formazione della volontà assembleare del condominio.

Le tabelle millesimali, quindi, non hanno natura negoziale. Di qui discenderebbe la possibilità di approvarle a maggioranza e non all'unanimità.


Il Sole 24 Ore


News sul condominio

News Condominio

ANACIDAY 2020. Convegno Fiscale 2020

Verifiche fiscali, Legge di bilancio 2020, Rendiconto condominiale, Amministrare in forma societaria.

Cerca L'Amministratore di condominio

Seguici su Facebook