@contatti|sitemap| LOGIN|
Normativa condominio

Normativa condominio

La Normativa e il Condominio

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA E DETRAZIONE IRPEF

L'AGENZIA DELLE ENTRATE RISPONDE AL QUESITO DELL'ANACI

L'Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sulla richiesta della dichiarazione sostitutiva per gli interventi di ristrutturazione edilizia.


Con l'allegata consulenza giuridica n. 954-19/2012 del 27 giugno 2012 l'Agenzia delle Entrate ha risposto al quesito posto dall'ANACI in merito alla dichiarazione sostitutiva per i lavori per i quali si intende avvalersi della detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute per gli interveti di ristrutturazione edilizia.

La consulenza dice in sintesi che ... la disposizione (Art. 7, comma 2, lett. q) del D.L. n. 70 del 2011) ha abolito l'obbligo di inviare la comunicazione preventiva di inizio lavori al Centro operativo dell'Agenzia delle entrate di Pescara.
In particolare, nel Provvedimento (punto 1) si precisa che i soggetti che intendono avvalersi della detrazione d'imposta del 36% sono tenuti a conservare ed esibire a richiesta degli Uffici finanziari "le abilitazioni amministrative richieste dalla vigente legislazione edilizia in relazione alla tipologia di lavori da realizzare (Concessione, autorizzazione o comunicazione di inizio lavori)".
Come chiarito con circolare n. 19/E del 1° giugno 2012, solo nel caso in cui la normativa edilizia applicabile non preveda alcun titolo abilitativo per la realizzazione di interventi di ristrutturazione edilizia agevolati dalla normativa fiscale è richiesta la «dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, resa ai sensi dell'art. 47 del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n.445, in cui sia indicata la data di inizio dei lavori ed attestata la circostanza che gli interventi di ristrutturazione edilizia posti in essere rientrano tra quelli agevolabili, pure se i medesimi non necessitano di alcun titolo abilitativo, ai sensi della normativa edilizia vigente». In definitiva, la dichiarazione sostitutiva deve attestare che i lavori rientrano tra gli interventi di recupero del patrimonio edilizio agevolabili, che per la loro realizzazione non è necessario alcun titolo abilitativo e la data di inizio lavori.

Ad agosto 2012 l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida sulle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie.


Carlo Parodi


News sul condominio

News Condominio

Convegno Giuridico 2019

Venerdì 15 Novembre il Convegno Giuridico annuale di ANACI Roma

Eventi e Convegni

***Prossimi Appuntamenti

Cerca L'Amministratore di condominio

Seguici su Facebook